Conosciamoci meglio...

Ragazze voglio farmi conoscere un po' meglio, vorrei che questo blog spaziasse un pò su vari argomenti e non solo sul make-up, recensioni, shopping e quant'altro..
Sono una ragazza di trent'anni, la mia professione e formazione esula dal magico mondo del make-up diciamo che e' un mondo molto meno magico (che comunque e' reso speciale da noi assistenti)anzi sin troppo serio e problematico, sono un assistente sanitario, lavoravo in una casa di riposo prima che il mondo mi cadesse addosso..
Vi ho accennato che non ho passato dei bei periodi, soltanto ora ricomincio a riprendermi, ma non potrò mai stare bene del tutto a causa di questa maledetta bestia che si chiama ENDOMETRIOSI, si lo so non è un tumore e per fortuna, ci mancherebbe soltanto quello!!! La mia e' una malattia cronica, ovvero la si deve portare dietro per tutta la vita, sono sei anni tra alti e bassi(più bassi) sino a poco tempo fa riuscivo ancora a tenere i ritmi pesanti del mio lavoro...purtroppo poi non c'è l'ho fatta più.
Passavo da un ricovero all'altro, imbottita di cure ormonali e farmaci che mi indebolivano sempre più..i medici devo dire la verità non mi hanno mai assistita in modo adeguato (con tutti i soldi che si sono presi!) mi sono vista più volte voltare le spalle e dire:" signorina si faccia benedire non so che dirle"
Bene allora iniziai ad informarmi da sola, tra i vari svenimenti ed emorragie in giro mentre passeggiavo o conducevo la vita di tutti i giorni e i dolori atroci, la febbre alta che mi costringevano ad immobilizzarmi a letto cercai qualche informazione su questi sintomi...
Sospettai questa maledetta malattia, vi spiego in breve, l'endometriosi si manifesta sin dall'età adolescenziale, i primi sintomi sono i cicli mestruali molto dolorosi e abbondanti, il sangue, si pensa, defluisce in modo sbagliato, ovvero "retrogrado" formando aderenze e cisti negli organi interni e ostruendoli come ovaie, utero, vescica, intestino, retto, colon e chi più ne ha più ne metta..causando altre patologie, emorragie, dolori fortissimi, infertilità e la maggior parte delle donne arriva all'asportazione chirurgica di interi organi quali  resezione  dell'intestino, ovaie, utero...eccc.

Solo dopo cinque lunghi anni mi è stata diagnosticata la malattia ormai ad uno stadio molto profondo e grave..


Dopo essere stata ricoverata varie volte d' urgenza ed essere rimandata a casa imbottita di sedativi non riuscivo più ad alzarmi dal letto ero debolissima perdevo tantissimo sangue e i dolori mi stavano
debilitando troppo..non avevo più speranze se non affrontare due interventi uno della resezione i intestinale e un' altro per "pulire i vari focolai" con la possibilità che durante l'intervento se si fossero individuate le aderenze non evidenziate dagli altri esami( perché solo tramite laparoscopia si vedono veramente) avrebbero potuto asportarmi l' intero utero....a trent'anni!!!!
È in quel momento ragazze che dopo la paura e il sentimento di forte rifiuto che ho avuto che mi
 sono svegliata!!

Non prendeteli come consigli i miei questo è quello che ho fatto io, tutti i casi sono differenti, dovete assolutamente farvi seguire da uno specialista se siete affette da questa patologia.
Ho iniziato ad informarmi e partecipare a vari convegni che spiegano la malattia, la sua 
prevenzione e le cure che possono per quanto è possibile evitare gli interventi( non vi ho detto che una volta operate dopo un pò di tempo ci sono le recidive senza cura ormonale le aderenze si riformano).
Bene molti studi sulle donne affette dall'endometriosi correlano l'importanza dell'alimentazione, contattando un famoso medico mi faccio dare la dieta specifica per il mio caso, ora sono due mesi che ho iniziato, beh ragazze ora riesco nuovamente a rifare tutto e non prendo più nemmeno un antidolorifico contro i tre quattro al giorno che prendevo!!! 
La dieta è molto ferrea esclude tutti i cibi confezionati e pronti, carne, latticini,pane e pasta raffinati ovvero non integrali, dolci, alcool, caffè, privilegiando pesce ricco di omega tre, cereali, frutta e verdura; ora in generale ovviamente la cosa è molto più complicata..
I medici ricercatori hanno dimostrato che la carne è piena di ormoni e sostanze nocive che stimolano la malattia e l'infiammazione, così come i latticini  e i cibi pronti, in scatola o congelati.
Vi assicuro che prima la mia alimentazione era molto squilibrata ora è cambiato tutto, non voglio illudermi che sia tutto passato ma almeno sono in piedi e mi sento forte!! Non ho avuto piú dolori più niente, sono rinata!!!
Anche se non andrà come spero (tra due mesi rifarò tutte le visite) per vedere se qualcosa è cambiato) ricordiamoci che siamo quello che mangiamo e comunque sia un alimentazione sana può  farci solo bene!

Voglio lasciarvi  l'indirizzo di un sito che so occupa della malattia in modo molto serio, organizzano convegni in varie città d' Italia, di cui io mi sono servita varie volte nei momenti più bui: http://www.apeonlus.com
A parte questo poema noiosissimo voglio parlarvi delle mie passioni e del tempo che gli 
dedicherò finalmente!!!!
                                            Questa sono io!!!!!!:))))))))))))



Come vi ho accennato ho mille passioni, e in prima posizione ci sono i viaggi, oltre all'ossessione per il make-up, lo shopping e la cura del corpo io almeno due viaggi l'anno li devo fare, viaggiare per me è tutto, è cultura, ė apertura mentale, è vita anzi è uno stile di vita a cui non posso rinunciare, a me
piace scoprire i modi di vivere diversi dai miei, integrarmi nelle altre culture, bellissimo!! Sono anche una brava cuoca e sopratutto una brava pasticciera  e quando il tempo me lo permette leggo ma le mie letture si concentrano sopratutto su libri di medicina e psicologia, li trovo estremamente interessanti;)
Ragazze dopo avervi annoiate abbastanza vi lascio e vi mando un grosso abbraccio, spero che in questo modo possiate conoscermi meglio e capire un pò di più su chi sono;)


Commenti

  1. che bel post! Nessuno può capirti meglio di me io sono 10 anni che soffro di sindrome nefrosica (ne ho 23), ma da questo tipo di esperienze, che sicuramente ti segnano, bisogna trovare anche li del buono, qualcosa che ci permetta di andare avanti, di voltare pagina e pensare che dietro l'angolo anche per noi ci sia qualcosa di speciale...buona fortuna per tutto!

    RispondiElimina
  2. Come ti capisco...ci sono stati dei momenti che mi sono sentita veramente sola con la mia malattia...un tunnel senza uscita, non riuscivo a pensare positivo come tutti mi ripatevano, ora ho trovato la forza dentro di me perchè a dire la verità a parte il mio ragazzo nessuno ha capito veramente..le persone a me vicine mi hanno dato addosso sino a quando non mi hanno diagnosticato la malattia...pensa le persone dove arrivano, a darti della bugiarda..poi quando mi hanno vista in ospedale più morta che viva allora hanno cambiato atteggiamento. Si ora penso anche io che ci sia qualcosa di speciale anche per noi e auguro anche a te tutto il meglio:)

    RispondiElimina
  3. Sono stati dei brutti periodi che sembrava non finissero piu'..
    Speriamo non tornino più o che siano sempre meno, non ci faremo abbattere!!
    Lotteremo ancora e ancora e ancora:*

    RispondiElimina
  4. Grazie per essere passata da me....ho letto d'un fiato tutto il post...
    Ti auguro il meglio, e che tu possa sorridere e vivere tranquilla.
    Sei una donna grintosa che non si da per vinta, e questo ti fa solo onore.
    Un bacio grande.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per le tue parole, mi danno veramente tanta forza:)))

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Digiuno terapeutico, parliamone...

28 giorni detox con ÖRTTE SCANDINAVIAN

ABEAUTY, SUBASIO SIERO RIEQUILIBRANTE PELLI IMPURE