LEGGETE SEMPRE LE ETICHETTE!!!

Torno con un post sull'alimentazione, perchè ci tengo si diffondano il più possibile questo tipo di informazioni.
Questo vi aiuterà a leggere le etichette dei prodotti e sapere cosa è nocivo per il nostro organismo.
Vi farò una lista e vi darò delle semplici regole per scovare velocemente il cibo incriminato.
Il primo alimento da evitare lo troviamo tutti i giorni nelle nostre cucine e ovunque..



LO ZUCCHERO BIANCO RAFFINATO
Il candore che noi tutti conosciamo, subisce procedimenti di raffinazione che comprendono l'impiego di calce, zolfo e carbone animale, oltre che di coloranti utilizzati per eliminarne i riflessi giallognoli. Lo zucchero risulta in questo modo impoverito sia dei minerali che delle proteine presenti nelle materie prime di partenza.
ALTERNATIVE: stevia, sciroppo d'acero, zucchero integrale di canna.

FARINA 00
E' sufficiente aprire qualsiasi comune ricettario per rendersi conto di come tra gli ingredienti per la preparazione di una torta casalinga, che dovrebbe dunque risultare più "sana" rispetto ad un prodotto confezionato, la maggior parte delle volte la farina 00 è la più raffinata tra le farine in commercio. Tramite i processi di raffinazione questo alimento perde gran parte del proprio contenuto nutritivo,aminoacidi, Sali minerali e vitamine del gruppo B ed E. Gli effetti negativi dell'impiego abituale di farina 00 nella propria alimentazione sono stati posti in luce dal Professor Franco Berrino, (il medico di cui seguo i convegni e le diete) ex direttore del Dipartimento di medicina predittiva e per la prevenzione dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e consulente della Direzione scientifica. Egli sottolinea come provochi un aumento della glicemia e
 il conseguente incremento dell'insulina, fenomeno che nel tempo porta ad un maggior accumulo di grassi depositati e ad un indebolimento generale dell'organismo, rendendolo maggiormente esposto nei confronti delle malattie, tumori inclusi.
ALTERNATIVE: farina integrale, farina nera con semi.

SALE
Non si dovrebbero superare  i 5 grammi di sale al giorno. L'eccessivo consumo di sale è legato 
all'insorgere di malattie cardiovascolari è può incidere negativamente su situazioni già presenti di ipertensione. Gli esperti confermano che riducendo il consumo di sale si potrebbe evitare la morte di
almeno 26 mila persone ogni anno. E' necessario anche sottolineare la tipologia di sale che si  
decide di utilizzare sulla propria tavola non è da sottovalutare.
ALTERNATIVE: sale marino integrale e sale rosa dell' Himalaya. 


OLIO DI PALMA
Onnipresente in numerosi alimenti confezionati sia dolci che salati, quando non indicato come tale, potrebbe nascondersi comunque dietro la dicitura in etichetta di "olio vegetale" o "oli vegetali". Urge in questo senso, a tutela dei consumatori, la diffusioni di indicazioni maggiormente chiare all'interno delle liste degli ingredienti presenti sulle confezioni degli alimenti. L'olio di palma è ritenuto dannoso per la salute per vie del suo elevato contenuto di grassi saturi, che può 
raggiungere anche il 50% nel caso dell'olio di palma derivato dai frutti e l'80% nell'olio di palmisto, 
derivato dai semi. Ad un'alimentazione eccessivamente ricca di grassi saturi, si lega un maggiore rischio di contrarre malattie cardiovascolari.
ALTERNATIVE: questi oli vegetali sono presenti sopratutto nelle merendine, barrette, almenti confezionati, leggiamo bene e sostituiamoli con prodotti biologici a base di olio d' oliva o comunque oli spremuti a freddo. Un' altra alternativa sana e prepararci in casa biscotti, barrette e torte con gli alimenti giusti.


 GRASSI IDROGENATI:
Si trovano in  margarine, merendine alla crema, piatti pronti già conditi, surgelati e prodotti da forno di vario tipo possono contenerne. La loro presenza è sempre indicata in etichetta, quindi è sufficiente porre attenzione a ciò che si acquista per fare in modo di evitarli il più possibile. I rischi per la salute relativi ai grassi idrogenati sono legati alla loro capacità di aumentare i livelli del colesterolo LDL e di diminuire quelli del colesterolo HDL, considerato "buono". Un'alimentazione che prevede un 
consumo disattento di grassi idrogenati può rendere i vasi sanguigni meno flessibili ed influire 
negativamente sulla pressione del sangue.
ALTERNATIVE SANE: sono le stesse dell'olio di palma.
 Inoltre stiamo attenti ai conservanti, coloranti, nitrati, glutamato, i dolcificanti artificiali con aspartame  altamente cancerogeno e chimico. Tutto ciò che viene lavorato chimicamente, tutto ciò che viene cotto e stracotto o sottoposto ad elevate temperature per la lavorazione perché se ne alterano le proprietà nutritive e ricordate anche i cibi anche cucinati da noi quando vengono eccessivamente cotti ad alte temperature e bruciati, come la carne alla griglia diventano cancerogeni.
Un bacio a tutte se avete qualche domanda, chiedete pure!



Commenti

  1. complimenti per il post, molto interessante, ciao

    RispondiElimina
  2. E IMPORTANTISSIMO . TENETECI SEMPRE INFOMATI !!!.. INFINITAMENTI GRAZIE DI CUORE 💕👏💕👏💕👏💕👏💕👏💕👏💕

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Digiuno terapeutico, parliamone...

28 giorni detox con ÖRTTE SCANDINAVIAN

ABEAUTY, SUBASIO SIERO RIEQUILIBRANTE PELLI IMPURE