Digiuno terapeutico, parliamone...

Bentrovate ragazze, è passato un pò di tempo dall'ultimo post e mi dispiace non poter aggiornare il blog di frequente ma i tanti impegni me lo hanno impedito...

Mi preme parlarvi di un discorso a me molto caro e vedo anche molto gettonato sul web, di cui vorrei darvi la mia opinione ed esperienza.
Ho pensato e ripensato se scrivere o meno il post, quando si tratta di argomenti così delicati si può essere fraintesi facilmente, sopratutto da pesone poco informate che capitano sul blog per caso.
Non starò ad annoiarvi ancora con tutto il mio racconto sul mio percorso e cambiamento di vita che con questo argomento si andrebbero troppo ad intrecciare, comunque è bene sapere che chiunque decida di iniziare un digiuno, lo fa per la salute, non per perdere peso, assolutamente!
Il digiuno è una pratica anche di purificazione spirituale e non deve essere accolta come pratica negativa, non è una costrizione ma è un gesto d'amore verso il nostro corpo.
Bene, il digiuno terapeutico ebbe inizio in tempi antichissimi...i popoli antichi lo usavano come vera e propria terapia per tante malattie, mi piace chiamarle "alterazioni dello stato naturale" le malattie per me non esistono.
Gli stessi animali in natura praticano spesso il digiuno, osservate il vostro gatto ad esempio, ci sono dei giorni che i nostri animali non toccano cibo, questo perchè il loro istinto gli spinge a non farlo in quanto possono essere indisposti, possono aver mangiato qualche insetto, o possono essere intossicati dalle crocchette che mangiano tutti i giorni.
Prima di iniziare un digiuno terapeutico bisogna informarsi su tutta la pratica e sulle possibili controindicazioni e ovviamente essere seguiti da un naturopata o da un medico, insomma da una persone ben preparata, non fatelo mai da soli. Esistono anche strutture molto ben organizzate che si occupano di questa pratica.
PERCHÈ DIGIUNARE?
perchè il nostro organismo accumula delle tosine che purtroppo ristagnano nel nostro intestino e nei nostri organi e non riesce ad espellerle. Queste tossine possono trovarsi nel cibo, soprattutto, negli zuccheri e nei prodotti industriali, nel glutine, nel latte, nelle carni ecc..si possono trovare nell'aria che respiriamo o possono provenire dal nostro interno (quì e bene aprire un'altro discorso la prossima volta)
Si digiuna per ritrovare l'equilibrio perso, per depurarsi, per guarire, da cosa? Da tutto quello da cui si è affetti, il digiuno ha una forte valenza spirituale quindi è bene accompagnarlo ad una buona dose di meditazione ed introspezione. Dopo vi sentirete rinnovati, rivitalizzati con una forte energia, subirete un cambiamento completo ovviamente se questa pratica viene seguita nel migliore dei modi con il supporto di un esperto.
 
 
Esistono infatti digiuni importanti sino a 40 giorni e oltre e di questi non me la sento di parlarvene perché potrei essere fraintesa e non avendoli mai praticati non posso darvi una chiara opinione.
Esistono digiuni intermittenti, da un giorno di digiuno fino a tre/ quattro, anche solo 24 ore.
Attraverso il digiuno, dopo i primi giorni inizierà questo processo di purificazione di cui voi certamente vi accorgerete, l'infiammazione, il disturbo o la malattia passerà dall'interno all'esterno in forme diverse,che possono essere eruzioni cutanee, una febbre leggera e altri segni...questo significa che il corpo porta all'esterno le tossine, attenti, se siete colmi di tossine i sintomi potrebbero essere più forti ed è per questo che VIENE SEMPRE CONSIGLIATA ALMENO UNA SETTIMANA DI PREPARAZIONE AL DIGIUNO con cibi liquidi privi di scorie.

IN COSA CONSISTE
Consiste nell'eliminare i tanti cibi tossici, quindi largo uso di cibi liquidi e freschi, frutta verdura, centrifughe e frullati, brodi vegetali freschi ecc...anche nei giorni di oreparazione al digiuno.
Dopo questa settimana il corpo verrà come dire rieducato, stomaco  ed intestino inizieranno a lavorare meno e a riposarsi.
La flora batterica si ristabilisce (dopo i giorni di digiuno è bene assumere dei probiotici naturali come il kefir d'acqua che vi descriveró in un prossimo post come potete farlo tranquillamente in casa, è una bevanda di lunga vita) 
COSA FARE DURANTE IL DIGIUNO
Sempre ascoltando il vostro corpo e se è il vostro primo digiuno non fate troppo movimento, non prendete impegni se non ve la sentite, soprattutto i primi giorni potreste sentirvi spossati e deboli. Alcune persone fanno delle passeggiate, altri preferiscono astenersi dal lavoro, altri ancora svolgono le normali mansioni.
durante il digiuno si dovrebbero praticare dei clisteri naturali per espellere il muco stagnante ed i parassiti che tutti noi abbiamo nell'intestino.
Dovrete dare ascolto soprattutto al vostro corpo e ai segnali che vi manda.
Ci sono persone, che avendo una buona conoscenza e pratica, bevono solo acqua (almeno due litri e mezzo)  o acqua e limone e brodi vegetali e poi piano piano introducono altri cibi liquidi.
Altre che assumono succhi e centrifughe freschi, tisane ed infusi.
Io personalmente ho voluto fare un piccolo digiuno per disintossicarmi dai tanti farmaci che il mio corpo aveva assunto, ho iniziato con il digiuno intermittente, un giorno e mezzo e poi riprendevo la mia normale (sana) alimentazione. Dopo ho provato i tre giorni, introducendo alcune centrifughe di agrumi, tanta acqua, tisane e i giorni di rieducazione alla normale alimentazione il brodo di verdure filtrato. Ricordate. è consigliato iniziare la sera e terminare la sera così sarà più semplice. 
Dopo il digiuno non dovrete mai riprendere una scorretta alimentazione, non servirebbe a nulla anzi andrebbe a danneggiarvi ma piano piano inserire gli alimenti sempre attenendovi ad un regime sano, per intenderci privo di cibi troppo elaborati, fritti, confezionati, carni rosse ecc..
IMPORTANTE
Chi è affetto da alcune patologie non può praticarlo.
diabetici non devono  mai digiunare (tranne sotto strettissimo controllo medico), ed allo stesso modo coloro che hanno problemi di ipoglicemia.   
Prima dei 21 anni è sconsigliato effettuare digiuno in quanto la presenza di qualsiasi stato di tossicità in individui giovani  deve essere vagliata dal medico curante per eseguire accertamenti o analisi di laboratorio.
Anche se non presentate nessuna malattia rivolgetevi sempre al vostro medico.







Commenti

  1. Oggi vi parlo di un argomento molto delicato, il digiuno terapeutico http://www.lechiacchieredivale.com/2016/06/digiuno-terapeutico-parliamone.html#comment-form

    RispondiElimina
  2. Sai che è prima vota che sento parlare di digiuno terapeutico? Voglio approfondire.... grazie!

    RispondiElimina
  3. non ne ho mai sentito parlare. grazie per le info. molto interessante.

    RispondiElimina
  4. Ne ho sentito parlare, ed ho provato a praticarlo. Ammetto, senza il minimo beneficio. Probabilmente il mio corpo risponde in maniera diversa, perchè ho sentito molti commenti favorevoli.. trovo invece molto beneficio dal passare per un giorno ad una dieta esclusivamente fruttariana-crudista, ovvero per capirsi solo frutta fresca.

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti diró la verita anche io non ho subito tanti cambiamenti (come sento dire) probabilmente non sono così intossicata visto che mangio sano tutto l'anno e invece nella dieta cridista fruttariana per giorni ho sentito la differenza, infatti lo faccio spesso.

      Elimina
  5. io non ho mai digiunato ma ho sempre preferito usare centrifugati o frullati di frutta :)

    RispondiElimina
  6. Non so se riusciremmo a resistere a digiuni lunghi... comunque grazie per le info

    RispondiElimina
  7. Io non so se ci riuscirei......ma mi ci vorrebbe davvero sia per il fisico che per la mente

    RispondiElimina
  8. Io ci provo, ma non riesco proprio a continuare!

    RispondiElimina
  9. Ho letto tutto con molto interesse ho davvero imparato qualcosa di nuovo grazie concordo sul rieducare lo stomaco e quando si mangia sano non si torna più indietro ❤

    RispondiElimina
  10. Non riuscirei a stare senza mangiare, non fare mai un digiuno totale, anche perchè ci vuole tanta testa!

    RispondiElimina
  11. Ma come si fa a digiunare, io vorrei, ma non ci riesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si dovrebbe digiunare senza solide basi di igenismo.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

28 giorni detox con ÖRTTE SCANDINAVIAN

Ti ha lasciata/o ??? Guarda il lato positivo!!!

Affrontare piccole sfide ogni giorno per migliorarci!